Dinghy 12’ Bonaldo e NLCOMP

assieme per una nuova era del dinghy 12′

 Una nuova partnership fra la startup innovativa Northern Light Composites ed Enrico Zaffalon proprietario del marchio dinghy 12’ Bonaldo, per dare vita al progetto ecoDinghy12: la versione riciclabile dello storico dinghy.

  •  ecoDinghy12 sarà costruito con la tecnologia rComposite che prevede l’utilizzo di fibre di lino e basalto, core riciclato Atlas by NMG Europe e resina termoplastica.

nlcomp è una startup innovativa che si occupa di ricerca e sviluppo di compositi innovativi per risolvere le problematiche relative al fine vita dei manufatti in vetroresina.

Negli ultimi anni l’azienda monfalconese ha costruito i prototipi delle derive ecoprimus ed ecoOptimist e della sportboat ecoracer, premiata al Salone Nautico di Genova e finalista del Sustainability Award di World Sailing.

Enrico Zaffalon imprenditore che è stato anche un dirigente sportivo (presidente della XII Zona per la FIV) è il proprietario del marchio dinghy 12’ Bonaldo dal 2015.

Il marchio Bonaldo nasce nel 1977 quando Danilo Bonaldo, titolare dell’omonimo cantiere, realizza il primo il dinghy 12’ in vetroresina da regata della storia.

 

 Il primo prototipo di ecodinghy12’ sarà in mare nella primavera 2022 e verrà subito messo a confronto con i dinghy 12’ tradizionali nelle principali manifestazioni.

EcoDinghy12 by Bonaldo is the recyclable version of the historical dinghy produced by Cantiere Bonaldo.

It’s built with nlcomp rComposite technology with flax and basalt fibers and Atlas HPE rCore.

Technical Specifications*

Lenght mt 3,66
Beam Max mt 1,43
Weight  Kg. 111

*approximate measures

TECNOLOGY

 

“We decide to replace the composite materials commonly used for yacht building, in favour of new eco-sustainable technologies. In place of glass fibers, that aren’t reusable or recyclable once in the resin, we decided to use bio-based fibers to reduce our carbon footprint. Furthermore, in order to obtain a recyclable composite we tested a new resin that allows to separate itself from the fibers and reuse the polymer with normal industrial processes.”

Andrea Paduano, PhD Sustainable

Materials